Di Adele Oriana Orlando

Giada, 18mila voti per salire in vetta

LA CLASSIFICA IN ROSA. 23 nov 2020
Giada, le mani sulla classifica

Pronte le nuove classifiche dei commessi e delle commesse ideali di Verona e provincia, a tre settimane dal termine dell’iniziativa che si chiuderà i primi giorni di dicembre. Sono oltre 240mila i voti arrivati per l’iniziativa del quotidiano L’Arena nella settimana tra l’11 e il 18 novembre, il termine ultimo in cui sono stati conteggiati i tagliandi. Questa settimana la classifica femminile ha subito una scossa non indifferente, mentre quella maschile ha visto solo qualche piccola variazione, senza sfiorare i primi due posti, che invece sono stati conquistati già da qualche settimana da due commessi. I voti totali arrivati in redazione tra l’11 e il 18 novembre sono stati oltre 240mila.

GIADA, COLPO DI SCENA. Colpo scena nella classifica in rosa, Giada Rigo (36288) di Pizza&Party ha portato in redazione 18mila voti e oltre ad essersi aggiudicata il bonus una tantum di 200 punti assegnato dalla redazione, si è seduta al primo posto, distaccandosi molto dalla seconda in classifica, la barista de «Il Croissant» di Montorio Costanza Forciniti (30785). Passa dal quarto al terzo posto Laura Zanolli (26165) del panificio De Santi di Caprino, seguita da Sara Berti (19014) di Sportler di Affi. Clara Piccoli (17965) della tabaccheria Caucchioli rimane ben salda al suo quinto posto, raggiunta da Ketty Ferronato (16968) del panificio «Il Laghetto» in sesta posizione. In salita anche Stefania Bortolla (15269) dello Spaccio Vincenzi e Martina (15164) di Tre B che passano al settimo e ottavo posto. Perde tre posizioni Maria Francesca Cottone (14875) del ristorante «Da Gigi» seguita da Lisa Annichini dell’omonima caffetteria (13198), ma rimane nella top ten.

ANTOLINI DAVANTI. Sempre più irraggiungibile Michele Antolini (31300) del negozio omonimo che questa settimana ha conquistato anche il bonus e si conferma primo. Corre veloce anche il secondo, Daniel Bacchiega (26870) della pizza al taglio «Du Fradei» di Verona. Colpo di scena di Leonardo Zeni (25790) del frantoio Veronesi di Lazise, passato dalla sesta alla terza posizione. Il quarto è Simone Malaffo (22518) del ristorante «La Ginestra» seguito da Marco Filippi (22237) del negozio di batterie omonimo. Passa dalla terza alla sesta posizione Emanuele Dalla Brea (21242), di Tiziani abbigliamento di Bardolino. Stefano Gaspari (15571) rimane in top ten, al settimo posto e lo seguono Marco Manuelli (14072), di Martinelli di Vigasio, Enrico Andreella (10911) di Rossetto di Santa Maria di Zevio e Nicolò Liviero (10133) della pasticceria Donati. •

/

Contenuti correlati

In collaborazione con