Di Adele Oriana Orlando

L'affetto lascia Valentina senza parole: «È il terzo anno che mi votano»

Commessi - Le storie 01 dic 2020
Valentina Castellari lavora da Boscaini Scarpe Valentina Castellari lavora da Boscaini Scarpe

Terzo anno in classifica per la super commessa di Boscaini scarpe di Villafranca, Valentina Castellari. Lei è una delle persone affezionate all’iniziativa del nostro giornale: veronese classe 1983, Valentina è una di quelle persone che ha dovuto pensare al «piano B» nella vita. Dopo aver studiato per diventare parrucchiera, è riuscita a coronare il suo sogno di lavorare con i capelli delle persone. Dopo qualche anno, però, ha scoperto di essere allergica ad alcuni prodotti e anche per la sua dermatologa era diventato importante fare un cambio di vita.

«All’inizio cambiare è stato duro», racconta Valentina, «a me piaceva fare la parrucchiera e mi sono trovata a dover cambiare il mio lavoro all’improvviso. Magari oggi ci sono più prodotti naturali, ma negli anni in cui mi è accaduto, l’unica possibilità era quella di continuare a prendere cortisone e antistaminici». La scelta migliore che potesse fare, seppure a malincuore, era quella di cambiare, perché con la salute non si scherza. Fortunatamente Valentina è una di quelle persone dinamiche, che si adattano ai cambiamenti con grande rapidità e, dopo aver lavorato nel settore alimentare, sempre come commessa, è riuscita ad arrivare da Boscaini scarpe, in uno dei settori che lei apprezza di più: la moda.

«Nel 2007 è stato aperto il punto vendita dove lavoro oggi», va avanti, «all’epoca io lavoravo per un panificio, lo stesso che, in occasione dell’inaugurazione di 13 anni fa si occupò del rinfresco. Quella fu per me l’occasione per parlare con la responsabile del punto vendita di Villafranca e per propormi». Nel 2008 la fortuna ha girato anche per Valentina e, quando il punto vendita si è trovato a dover assumere nuovo personale per poter portare avanti la mole di lavoro, quella persona con la quale aveva parlato, si è ricordata di lei e le ha dato modo di mettersi in gioco. Assunta nel 2008, oggi porta avanti con passione il suo lavoro nel mondo dell’abbigliamento e delle calzature.

È «nata» nel reparto pelletteria, negli anni ha avuto modo di conoscerli e apprezzarli tutti, all’interno del negozio. E forse anche per questo che per il terzo anno consecutivo, fedelissimi clienti le fanno avere tanti dei tagliandi che arrivano periodicamente in redazione spingendola nelle parti alte della classifica femminile. Alla base di tutto, c’è, però, un vero e proprio fan club costruito dal fidanzato Daniele, la suocera Graziella, la mamma Marisa, il papà Giuseppe che ha un amico, Luciano, che ha preso così tanto a cuore questa iniziativa che è tra i più attivi a fare incetta di tagliandi. «Ogni anno c’è un tam-tam che parte tra amici, clienti, parenti e conoscenti» confida ancora la protagonista della storia di oggi, «quest’anno avevo detto: “lasciamo spazio a qualcun altro”, ma poi mi hanno lasciato dei punti nella cassetta della posta, li hanno portati ai miei genitori. Mi sono detta che se fossero stati uno o due, non sarei andata avanti e invece ne sono arrivati centinaia e non ho potuto lasciar perdere». È una di quelle cose, l’aver trovato quei punti, che ha lasciato Valentina senza parole e che le ha dato la giusta carica per iniziare la scalata in classifica con ancora più energie rispetto all’anno scorso. •

In collaborazione con