Di Ludovica Purgato

Il sorriso di Sabrina: «Adoro stare in mezzo alla gente, i miei clienti sono una famiglia»

Commessi 17 nov 2020
Sabrina Peretti lavora da Contenuti Virginio a Domegliara Sabrina Peretti lavora da Contenuti Virginio a Domegliara

Ha il cuore grande e non smette mai di dire grazie alla vita, alle persone che ha attorno, ai suoi clienti. Non stupisce vederla tra le commesse più votate di tutta Verona e provincia. È Sabrina Peretti, che lavora da Contenuti Virginio, negozio di abbigliamento in via Stazione a Domegliara. Con il sorriso stampato fisso sul volto e una dolcezza che si percepisce da distante, Sabrina fa questo mestiere praticamente da quando era una bambina.

«Ho iniziato a circa 10 anni in piazza a Garda», racconta la commessa che oggi ha 52 anni, «erano altri tempi, eravamo in tanti in famiglia e io davo una mano in un negozio di abbigliamento». Da allora molte cose sono cambiate, ma l’amore per il suo lavoro non l’ha mai abbandonata.

«Adoro stare in mezzo alla gente», continua, la protagonista della storia di oggi, «i miei clienti sono come una famiglia. Lavoro in questo negozio da undici anni, grazie a un’amica che mi ha proposto come commessa. Mi trovo benissimo, sono molto fortunata, mi sento a casa e ringrazio il mio titolare Stefano Semprebon per la fiducia». Originaria di Albisano, piccola perla di Torri del Benaco, Sabrina è cresciuta in una famiglia numerosa molto unita. Ancora oggi ha un legame profondo con i suoi fratelli e sorelle, ma soprattutto con i suoi nipoti e pronipoti, che sono ben diciotto. «Sono il mio tesoro», confida la commessa veronese, «per loro sono la zia Sabry e passano anche a trovarmi in negozio. L'ultimo arriverà a marzo 2021. Io non ho figli e loro per me sono tutto, guai a chi me li tocca».

Sabrina è una donna semplice, sempre disposta a dare una mano agli altri e questo suo altruismo è ricambiato spontaneamente da chi le sta attorno. «Devo dire un enorme grazie ai miei clienti, colleghi e titolari perché sono sempre disponibili nei miei confronti», dice commossa. L’affetto per Sabry è tangibile anche nel contest de L’Arena, dove ha collezionato quasi cinquemila punti. «È partito tutto dalla mia collega Cristina e dalla titolare Loretta», spiega, «poi con il passaparola si sono uniti i colleghi Paolo ed Elena, ma soprattutto tantissimi clienti. Ringrazio di cuore tutti perché per me è una gioia grandissima. Le persone vengono in negozio anche solo per portarmi le schedine ed è una bella soddisfazione perché significa che anche loro tengono a me, come io tengo a loro. Il rapporto che ho con la clientela va al di là della vendita, c’è vero affetto. Ho sempre avuto questo legame con le persone, anche prima del contest del giornale, ma ricevere tutti questi voti fa sicuramente molto piacere».

Sabrina è legatissima al lago di Garda e nel tempo libero si tiene attiva andando a funghi. «Mi piace molto, vado sul Monte Baldo, ma anche al Brennero, al confine con l’Austria. Non sono mai sola, con me ci sono sempre persone esperte che hanno studiato i funghi e li conoscono molto bene. Bisogna essere prudenti e quelli che raccolgo vengono sempre controllati da loro. Per me è un modo di fare movimento all’aria aperta», conclude Sabrina, «in negozio sono sempre in piedi, ma per lo più ferma e al chiuso. Ad ogni modo, non cambierei il mio lavoro per nulla al mondo. Sono fortunata e grata alla vita». •

In collaborazione con